Unlisted Kenneth Cole File System Donna Pelle sintetica Tacchi Alti Confortevole 2017 Nuovo raccomandare

B071NR645Z

Unlisted Kenneth Cole File System Donna Pelle sintetica Tacchi Alti

Unlisted Kenneth Cole File System Donna Pelle sintetica Tacchi Alti
  • Materiale esterno: Pelle sintetica
  • Materiale suola: Sintetico
  • Chiusura: Senza chiusura
  • Altezza tacco: 10.25 cm
  • Tipo di tacco: Zeppa
  • Larghezza scarpa: Normale
Unlisted Kenneth Cole File System Donna Pelle sintetica Tacchi Alti Unlisted Kenneth Cole File System Donna Pelle sintetica Tacchi Alti Unlisted Kenneth Cole File System Donna Pelle sintetica Tacchi Alti Unlisted Kenneth Cole File System Donna Pelle sintetica Tacchi Alti

Un'Italia impaurita, bloccata, rassegnata, con scarsa fiducia verso il futuro. Famiglie un po' depresse che non spendono, giovani che faticano a trovare lavoro, cinquantenni che pur di andare in pensione subito  Hogan Sandalo Donna Mod HXW2570R700
 del proprio assegno mensile. La deflazione che diventa realtà, un morbo che può definirsi l'equivalente finanziario dell'ebola per un'economia. È questo il paese reale che il premier Matteo Renzi si trova davanti e che  non riesce a convincere in alcun modo , né con gli 80 euro né con l'ottimismo a profusione. Ed è questo il suo tallone d'Achille, il vero pericolo all'orizzonte, l'unica crepa che in questo momento può intaccare il grande consenso che è riuscito a catalizzare dalle Europee ad oggi.

I dati Istat pubblicati questa estate , messi assieme, descrivono una realtà da brivido. Un paese che non risponde in alcun modo agli stimoli, concreti o promessi che siano. A partire dai celeberrimi 80 euro, finora l'unica misura economica che a ragione il premier si può intestare. Il 27 maggio scorso sono arrivati in busta paga a 10 milioni di italiani e per tre mesi l'operazione si è ripetuta. Insomma 240 euro in più. Il risultato? Zero o quasi. L'indice di fiducia dei consumatori invece di salire è sceso negli ultimi tre mesi. Il motivo? Le famiglie sono terrorizzate per il futuro. La ripresa non arriva, anzi secondo l'Istat non c'è proprio: sarà un miracolo se quest'anno non si chiuderà con un segno negativo. Ma ancora più del dato sul PIL, gli italiani sono esasperati dalla disoccupazione, soprattutto dei loro figli, che ha raggiunto il livello astronomico del 43,7%. Un ragazzo su due dai 15 ai 24 anni non ha un impiego. E neanche ci spera. Non sorprende quindi che i consumi siano fermi. Nessuno spende e gli 80 euro o finiscono in tasse o in debiti arretrati o peggio ancora sotto il materasso. E se nessuno spende, i prezzi si bloccano. La deflazione,  come purtroppo ammette  anche Olivier Blanchard, capo-economista del Fmi, "in alcuni paesi europei è già realtà". E fra questi c'è sicuramente l'Italia. E la deflazione può portare a bloccare le imprese, scoraggiarle a fare nuovi investimenti. Con la conseguenza che il circolo vizioso si avvita sempre più su se stesso, portando nel baratro il Paese.

Roberta Gasco , la nuora di Clemente Mastella,  è stata condannata a 2 anni e 4 mesi  di carcere per falso e peculato insieme ad altri due ex consiglieri regionali e a una impiegata della Liguria per l’inchieste sulle cosiddette  spese pazze fatte tra il 2008 e il 2009  usando fondi pubblici.

I giudici hanno condannato a  4 anni e 11 mesi Lorenzo Castè , ex gruppo Udeur-Sinistra Indipendente,  a 2 anni e 4 mesi Roberta Gasco,  ex capogruppo del gruppo misto Udeur-Sinistra Indipendente, la quale ha risarcito il danno,  a 4 anni e 5 mesi  Dr Martens Woman Black
 ex Gruppo Unione a Sinistra-Sinistra Europea e a un anno e 2 mesi con la sospensione condizionale l’impiegata Simona Vergari, accusata di avere compilato, falsandole, alcune ricevute su richiesta dei tre ex consiglieri che le avrebbero consegnate in bianco.

Si dice il peccato, e anche il peccatore. Perché certi vizi capitali di  preti, vescovi e cardinali  possono portare a crimini e guerre di potere. E a colpevoli silenzi che distruggono le vite di innocenti. Ecco i documenti che svelano chi, in Vaticano, tradisce il sesto comandamento.

“Da qualche tempo sto scartabellando nuovi documenti riservati, intercettazioni delle procure italiane e straniere, atti di commissioni internazionali. Sto incontrando preti e monsignori che mi raccontano che, oltre agli scandali economici, non sono finiti nemmeno quelli sessuali. Che gli abusi sui più piccoli non sono affatto un fenomeno superato, e che nei primi tre anni di pontificato di Bergoglio sono arrivate alla Congregazione per la dottrina della fede 1200 denunce di molestie ‘verosimili’ su ragazzini e ragazzine di mezzo mondo.”

Comincia così la nuova, esplosiva inchiesta di  Emiliano Fittipaldi . Dall’Australia al Messico, dalla Spagna al Cile, ma anche in Italia, da Como alla Sicilia, sono centinaia ogni anno le denunce di reati e comportamenti inaccettabili da parte del clero.